Un nuovo amico

Si chiama Poldo, è piccolo, se ne gironzola per casa, siamo diventati subito amici…

Di cosa sto parlando, secondo voi?

No, non ho adottato un animale domestico, risposta sbagliata! Anche perchè con Paciocco in arrivo penso che avro’ già abbastanza da fare senza aggiungere cani o gatti.

Abbiamo comprato un robot aspirapolvere! Lo abbiamo battezzato Poldo perchè a casa nostra diversi oggetti hanno un nome, a partire dall’automobile (Beppa), al termosifone portatile (Gioffredo), fino all’aspirapolvere appunto!

Ne avevamo iniziato a parlare tornati dalle vacanze, eravamo un po’ in dubbio perchè ovviamente i modelli migliori e più efficienti costano parecchio, quindi si trattava di riflettere bene prima di fare un tale investimento. L’arrivo di Paciocco, la scocciatura delle pulizie quotidiane, il mal di schiena che mi accompagna ormai ogni giorno ed il bisogno di riposare un po’ di più ci hanno convinti a fare l’acquisto. Siccome a casa nostra quando decidiamo di comprare qualcosa ci informiamo il più possibile sulle caratteristiche del prodotto in questione e passiamo intere serate su internet per vagliare tutte le possibilità, alla fine ci siamo decisi per una marca di cui conosciamo bene la nomea e che ci ispirava fiducia. Non per fare pubblicità sul mio blog, ma anche questa volta Vorwek non ci ha deluso! Se dobbiamo comprare un elettrodomestico la nostra filosofia è questa: tanto vale fare un investimento e scegliere il migliore, piuttosto che risparmiare qualche centinaio di euro e trovarsi poi con una cosa che non funziona. Lo abbiamo testato sulla nostra pelle varie volte e da un po’ di anni abbiamo capito che non era la strategia giusta. Se si tratta di qualcosa che si usa quotidianamente, come la lavatrice, l’aspirapolvere ecc, meglio non fare come Zio Paperone.

Poldo è arrivato giovedi sera a casa nostra ed è stato subito messo all’opera, con grande soddisfazione mia, di MA e della mia schiena soprattutto! E’ incredibile come evolva la tecnologia: è dotato di una telecamera e di sensori che gli permettono di compiere percorsi precisi, evitando gli ostacoli in modo perfetto. Se si scarica prima di aver finito il lavoro, si va da solo a ricaricare sulla sua “casetta” e poi quando ha finito di mangiare corrente elettrica riparte per finire i punti mancanti. Un genio!

In questo periodo stiamo pianificando tutta una serie di strategie che ci permettano da subito di risparmiare tempo, perchè sappiamo già che tra meno di sei mesi ogni minuto sarà prezioso e meglio dedicarlo a cose più importanti che le faccende domestiche. Quindi “benvenuto Poldo”! 🙂

Annunci

Un pensiero su “Un nuovo amico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...