Sono aperte le scommesse!

Vi ho lasciato una settimana esatta per riprendervi dall’ultima crisi dopo l’appuntamento con SuperS. Direi che vi ho permesso di riposare abbastanza quindi posso rompervi un po’ le scatole con le solite questioni! Anche perchè magari qualcuna di voi si chiede che cosa stia succedendo, come proceda la cosa…vero che ve lo chiedete?

Lunedi scorso è iniziata la Fase2 del tentativo numero… boh, manco me lo ricordo ed è meglio cercare di non fare i calcoli. La Fase2 del nuovo protocollo messo a punto da SuperS (che ha cercato di redimersi dopo le ultime cavolate) è stata inaugurata con il solito prelievo di inizio settimana, per controllare che il livello di progesterone dopo l’ovulazione (avvenuta tra mercoledi sera e giovedi’) fosse salito in maniera adeguata. Dracula ha quindi prelevato la solita fialetta di sangue, ma le mie vene sono talmente stanche che stavolta mi ha lasciato una bella traccia. I miei genitori mi hanno fatto gentilmente presente che nel caso avessi bisogno di una trasfusione, visto che mi stanno prosciugando con tutti ‘sti esami, per fortuna ho il gruppo 0+ e che possono tutti donarmi del sangue…che carini!

SuperS mi ha chiamato lunedi’ pomeriggio per confermare che tutto procede bene, i livelli ormonali sono nella norma e mi ha dato quindi la più bella notizia da un po’ di tempo a questa parte: “Puoi togliere la pompa!”. Dopo 41 giorni ininterrotti con questo orpello attaccato alla pancia, mi sento finalmente libera! Per quanto MissPompa sia piccola e discreta, negli ultimi tempi con il caldo aveva iniziato a scocciarmi non poco: l’adesivo che la fa stare incollata alla pancia non lascia traspirare e quindi adesso che è quasi estate iniziava a darmi fastidio, a prudermi, a volte avrei avuto voglia di strappare tutto per grattarmi. Inoltre ho sempre paura che si stacchi  facendo dei movimenti bruschi, mettendomi in alcune posizioni, quando mi faccio la doccia… e quindi in un numero variabile dalle 5 alle 20 volte al giorno mi guardavo la pancia per controllare che fosse tutto a posto!

Ecco, ora è finita, almeno fino all’inizio del prossimo ciclo… e chissà, magari non dovro’ proprio più rimetterla, ma non oso illudermi, fate come se non avessi parlato va’ che porta sfiga!

Ho potuto riprendere a muovermi senza troppa circospezione, ad insaponarmi in santa pace sotto la doccia, ad andare in bici senza dover alzare il sedere dalla sella ogni volta che incontro qualche piccola buca sulla strada, per paura che il contraccolpo faccia saltare la pompa… e mi rendo conto che inconsciamente ho preso tutta una serie di abitudini dovute proprio al fatto che avevo ‘sta roba attaccata alla pancia, del tipo muovermi in maniera strana, fare attenzione a non appoggiare nulla alla pancia ecc. Per inaugurare la nuova era, l’altra sera a letto ho chiesto a MA di farmi un massaggio alla schiena, perchè posso persino mettermi a pancia in giù! Tutta vita insomma…o quasi… si’, perchè tolta la pompa ora ho altri problemi ed il paraurti anteriore (leggi tette) dopo la puntura di Ovitrelle (gonadotropine per indurre l’ovulazione una settimana fa) si è gonfiato in maniera incredibile e mi fa un male cane. La sera a letto non riesco a trovare una posizione per dormire e quando di giorno mi capita di passare davanti ad uno specchio sussulto alla vista di cosa sia successo li’, dal momento che io di mio sono sempre stata molto molto scarsa (leggi quasi piatta) in quella zona.  Questo è l’unico vantaggio dei bombardamenti ormonali fino ad ora!

Riprendo quindi il filo del discorso. Tolta la pompa, per non perdere le buone abitudini di impasticcata, ora ogni sera ho una compressa di progesterone e una volta ogni quattro giorni una punturina di gonadotropine sulla pancia, per un totale di 4 volte. L’ultima sarà il 24 giugno e cinque giorni dopo, cioè il 29, potro’ fare un test di gravidanza, ovviamente se la speranza non viene presa a mazzate prima come l’ultima volta!

Il 30 giugno è il mio compleanno, quindi potrei avere come regalo la più bella delle sorprese o l’ennesima mazzata. Sono aperte le scommesse! A quanto si dice in giro mazzata vs sorpresa è data vincente 3:1. Fate i vostri calcoli. I risultati il 29 pomeriggio!

scommesse

In ascolto… i fantasintomi

Una cicogna sulla Tour Eiffel?

Succede sempre cosi’: i primi giorni del ciclo il tempo vola, si arriva al periodo della gallina (leggi ovulazione) in un battibaleno e poi… il tempo si dilata e non passa più! ARGHH! E cosi’ io trascorro i miei giorni, le mie ore, facendo il conto alla rovescia, in attesa di poter usare quel magico bastoncino che darà una risposta alla mia solita, eterna domanda mensile, sperando che appaia la faccina sorridente. Ogni mese la stessa solfa, solo che adesso che sono diventata la donna bionica, grazie a MissPompa, ci credo ancora di più, perchè so che finalmente tutto il sistema funziona e ho il diritto di sperare che nel giro di qualche mese anche io saro’ “ripiena”! Bello avere questa speranza, no? Certo! Solo che da quando le cose si sono messe in moto sul serio la mia impazienza è aumentata, perchè finalmente ho iniziato a crederci sul serio e non ho più voglia di aspettare. “Cosa vuoi che cambi un mese o due in più, dopo tutto il tempo che hai aspettato?” cerco di dirmi per prepararmi ad un’eventuale ennesima delusione tra 8 giorni. Niente, in teoria. Ma vallo a dire alla mia testa che ormai è partita per conto suo in voli pindarici sempre più grandi!

E cosi’ passo le mie giornate in ascolto: ascolto il mio corpo, tutte le sensazioni che provo sono moltiplicate per dieci, cento… e cosi’ nascono i fantasintomi ! Penso che sia un’esperienza comune a tutte le PMAmme come me: nel periodo post-gallina ci mettiamo li’ ad analizzare ogni piccolo evento che accade in noi e ci chiediamo se preannunci o meno una possibile gravidanza. Cosi’, anche cose che magari succedono sempre di routine senza che ce ne accorgiamo, pe rnoi diventano un fantasintomo di gravidanza! La mia Testa in questo è specialista, ma come darle torto poverina? Non è neanche tutta colpa sua, si ritrova attaccata ad un Corpo che per la prima volta in vita sua si risveglia grazie a MissPompa e nel quale accadono cose mai viste prima! E cosi, eventi totalmente normali nelle varie fasi del ciclo di una donna, per me si rivelano di una straordinaria eccezionalità e la mia Testa non sa più come interpretarli! Sono cose normali che accadono o sono legate ad uno stadio iniziale di gravidanza? E allora intervengono le Mani, insieme alle sorelle Dita, si mettono al computer e digitano su Google una gran quantità di parole: perdite bianche, post-ovulazione, tensione al ventre, dolori al seno, mal di schiena… Ed ecco gli Occhi che leggono avidamente i risultati della ricerca, la Testa cerca di interpretarli in maniera logica e razionale ma… FZZZ! Corto circuito!

Insomma, il mio desiderio più grande in questi giorni sarebbe di prendere una pastiglina magica che mi facesse dormire e risvegliare esattamente venerdi 30, il tredicesimo giorno post-gallina, giorno in cui ho deciso che faro’ il test!  Sono cosi’ suonata per tutti i pensieri che mi ruotano nella mente che mi assalgono idee strane, pazzesche, per cercare di calmare quest’ ansia (del tipo fumarmi uno spinello! sarà l’influenza di una serie TV che sto guardando in questo periodo…). Cerco di tenermi occupata, ma anche quando mi trovo in varie faccende affaccendata la tregua non dura molto. Mi basta un niente per cedere (del tipo veder passare una mamma con un passeggino). Per fortuna domani è venerdi e qui in Francia c’è l’ennesimo ponte di tre giorni perchè lunedi è festa (Lunedi di Pentecoste, non ho ancora capito perchè lo festeggino) e quindi con MA abbiamo organizzato varie cosine che mi aiuteranno a distrarmi… almeno quello dovrebbe essere lo scopo!

Nel frattempo, se qualcuno di voi ha una formula magica da recitare per accelerare il tempo, fatemi un segnale di fumo, scrivetemi una mail, mandatemi un piccione viaggiatore, insomma fatemi sapere come devo fare per non sclerare e non dover ricorrere allo spinello!

TIME