Uno, due e tre!

Ieri sono ufficialmente (e finalmente) entrata nel terzo mese di gravidanza! La lunga attesa del primo trimestre sta per finire e tra una settimana usciro’ anche dal periodo peggiore, poichè diminuirà notevolmente la probabilità di aborto precoce. Non vedo l’ora di poter tirare un respiro di sollievo e di godermi appieno il resto della gravidanza.

Cosa è successo quindi, per fare un piccolo riassunto, in questo primo trimestre?

Già alla quarta settimana si sono manifestate le nausee, che per fortuna non sono mai arrivate al punto di farmi vomitare e penso di essere stata abbastanza fortunata rispetto a molte altre donne, anche se comunque i fastidi ci sono stati. Ho scoperto che molti dei miei cibi preferiti mi danno fastidio e non mi fanno più voglia, in particolare il cioccolato, i gelati (anche se dipende dai giorni), le uova (non sono tra gli alimenti preferiti pero’ non riesco a mangiarle). Invece ho spesso una preferenza per il salato e le patatine, che di solito non mangio mai, si sono rivelate un ottimo antidoto per le nausee della mattina. E poi le olive, altra cosa che non era nelle mie abitudini, sono diventate di consumo quotidiano. Si rivelano inutili invece le pastiglie allo zenzero che vendono in farmacia, le ho comprate più volte perchè all’inizio mi sembrava che avessero un piccolo effetto benefico, ma non è vero.

Le nausee mi costringono ad essere più regolare con l’orario dei pasti e se ritardo un poco mi innervosisco e sto male. Ho bisogno di mangiare ad intervalli fissi, introducendo spuntini a metà mattina e metà pomeriggio. Ora mi è anche aumentato l’appetito, nonostante le nausee continuino e le difficoltà di digestione (una hola per la citrosodina please a questo proposito!).

Altro sintomo evidente di appanzaggine  è la frequenza a cui devo fare pipi’, scusate per il particolare cosi’ intimo. La notte mi sveglio dalle due alle tre volte e ora il problema che si presenta utlimamente è che dopo queste alzate notturne, spesso faccio fatica a riaddormentarmi ed è comparsa un’ insonnia tra le 4:30 e le 6 di ogni mattina. Contrariamente a chi dice di avere sempre sonno in gravidanza, io invece mi trovo a dormire di meno ed il pomeriggio non ho mai voglia di recuperare.

Da qualche giorno mi è pure comparso un raffreddore strano, che sembra corrispondere alla cosiddetta “rinite allergica gravidica”, di cui non sapevo l’esistenza. Praticamente si tratta di una forma di congestione delle mucose che si verifica soprattutto di sera (il che è verissimo per me e non aiuta certo a trovare il sonno) e che mi fa starnutire a ripetizione. Visto che non posso prendere quasi nessun farmaco, ho comprato in farmacia della soluzione fisiologica, che mi è costata la bellezza di 12 euro! Sono sempre più allucinata dai prezzi dei farmaci in Italia…

Altra cosa: l’ affanno facendo le scale o le salite in montagna, motivo per il quale scegliamo sempre delle passeggiate non troppo pesanti e procediamo ad andatura lenta, il che non ci impedisce comunque di macinare parecchi km al giorno.

Per tutti gli altri sintomi mitici della gravidanza come ipersalivazione, sensibilità agli odori, fase marmottosa perenne, capelli più lucidi ecc ecc zero! Anzi al posto dei capelli più splendenti a me sono ricomparsi un po’ di brufoletti, maledetti! Non mi avevano abbastanza tormentato durante l’adolescenza (e oltre) ?

Comunque, a parte tutti questi piccoli disagi, oggi abbiamo avuto un enorme regalo da parte di Paciocco: ci ha finalmente permesso di sentire il suo cuoricino grazie all’ Angel Sound! Per chi non lo sapesse, si tratta di un piccolo doppler fetale casalingo, in vendita su Amazon, E-Bay o in farmacia (dove costa il triplo) che permette a partire da circa 12 settimane di amenorrea (e quindi 10 settimane di gravidanza) di sentire il cuore del micro-coinquilino.

Angel sound

Ne avevo sentito parlare in alcuni blog e avevo subito deciso che me lo sarei comprato per tranquillizzarmi appena possibile. Lo abbiamo ricevuto ancora a fine luglio e ho provato immediatamente ad utilizzarlo, anche se sapevo che era troppo presto. Avevo ritentato due giorni fa, ma ero rimasta delusa, si sentono un sacco di rumori di sottofondo e gorgoglii vari dei miei organi interni, ma del battito nemmeno l’ombra. Anche se avevo promesso a MA di non andare in paranoia se fosse successa una cosa simile, l’altro giorno ho avuto un po’ di paura, pur rendendomi conto che era ancora troppo presto e che l’Angel Sound è un giocattolino (per di più di fabbricazione cinese, ho detto tutto) e che non è certo uno strumento diagnostico. Pero’ non ho desistito, ho guardato un po’ di consigli su Internet e oggi ci abbiamo riprovato, ci siamo messi comodi sul divano, un auricolare a testa (quelli forniti con l’apparecchio fanno schifo) e abbiamo iniziato la caccia al tesoro alla ricerca di Paciocco. Con molta pazienza, mettendo un bel po’ dell’apposito gel sulla pancia (gli altri giorni ero stata un po’ avara forse) e cercando più in basso (parecchio sotto l’ombelico), siamo riusciti dapprima a distinguere il mio battito e poi… magia, quello di Paciocco, che era chiaramente molto molto più veloce! E’ stato veramente emozionante, io e MA ci siamo guardati come se avessimo appena assistito ad una magia e ci siamo ricreduti sulla capacità di questo piccolo strumento, al quale nei giorni scorsi avevamo riservato parole poco carine. Di certo non si sente benissimo, d’altronde io l’ho usato molto in anticipo rispetto alle istruzioni, pero’ ti regala un sorriso e ti rasserena. Mi ha migliorato la giornata e fatto sentire che Paciocco è sempre qui dentro, che sta bene e cresce!

Sul fatto che cresca non posso effetivamente dirlo, pero’ a giudicare dalle dimensioni della mia pancia direi che non ci sono molti dubbi. Ormai anche con le maglie un po’ più larghe si nota una piccola protuberanza che ci fa intenerire ogni volta che la guardiamo.

DSC00380

Paciocco in passeggiata nei boschi

Ora il prossimo appuntamento con lui è per il 21 agosto, tra nove giorni, per un’ altra ecografia di controllo supplementare e poi il 28 agosto per la translucenza, l’ecografia ufficiale di fine trimestre che analizza anche le probabilità di anomalie cromosomiche quali trisomia 18 e 21. Non vedo l’ora di fare quell’esame che mi tormenta da settimane ed escludere definitivamente problemi di quel tipo, che sono il mio incubo ricorrente. Succede solo a me o anche alle altre appanzate? Non ne ho idea, ma è veramente poco piacevole.

The show must go on

Per chi è rimasto con il fiato in sospeso tutto il giorno, chiedendosi che fine avessi fatto… sono viva, sopravissuta all’ennesimo prelievo, che ha dato come risultato un bel 83000!
Quindi tutto a posto a quanto ho letto in giro, utilizzando tutti i simulatori disponibili per calcolarmi la curva di crescita e capire se la mia rientra nella norma.
A quanto pare si’! La velocità di crescita del betaHCG diminuisce pian piano con il procedere delle settimane di gravidanza, per cui tutto sembra concordare con i valori misurati oggi.

“Perchè non chiedi alla ginecologa?” qualcuno si domanderà.
Perchè quella str… non mi ha risposto, le ho scritto un messaggio, non vedendo risposta stasera l’ho chiamata dopo le 19:30, orario in cui è disponibile di solito, ma niente, zero, nada!
GRRR! Sto cominciando veramente ad averne abbastanza di SuperS, per carità se non ci fosse stata lei io non sarei incinta, ma insomma, un po’ di assistenza e di comprensione extra per placare le ansie di una povera demente che passa le sue giornate tra paranoie… potrebbe anche essere comprensiva!
L’altro giorno le ho scritto per sapere se mi poteva consigliare qualcosa per le nausee, non ho avuto nessun ritorno ovviamente.

Non so più cosa pensare, sono solo all’inizio di questa gravidanza e non vorrei ritrovarmi ad essere seguita da una ginecologa assenteista, che non mi dà retta.
Solo che è attaccata a casa e che non conosco altri medici, per cui non vorrei rischiare di cadere dalla padella alla brace, come si suol dire. E poi, conosce tutta la mia storia ed i miei problemi. Bah, domani provo di nuovo a chiamare, mi odierà e mi prenderà definitivamente per pazza, ma ho diritto ad essere assistita si’ o no?

Dopo il comunicato stampa del giorno, passo e chiudo, mi avvio a nanna dopo le emozioni della giornata.

E stasera niente nausea a quanto pare! Yuu!

PS oggi, dopo una mattinata nauseabonda che ve la raccomando, sono riuscita a stare meglio solo dopo aver mangiato un po’ di patatine a merenda! So che non è il massimo dal punto di vista della salute, ma caspita funzionano a meraviglia! Questo Paciocco è un patatone.