Casa nuova, vita nuova

Da sabato siamo ufficialmente installati in casa NOSTRA!

L’appartamento è talmente bello e talmente nuovo che sono stata colta dalla paura tipica di questa fase e mi aggiro per casa come in una cristalleria, facendo atenzione a non strisciare i muri, a non sbattere le porte, a guardare in controluce i pavimenti per individuare eventuali graffi…e qui vi direte che è tutto inutile perchè nel momento in cui arriverà Paciocca sarà impossibile mantenere le cose in ordine e pulite, i muri saranno imbrattati da impronte di manine appiccicose o da scarabocchi a pennarello, i pavimenti saranno pieni di macchie e di giochi sparsi ecc ecc!

Non mi stanco di guardarmi intorno, di stupirmi della vista di alberi e colline, di ascoltare il cinguettio degli uccellini nel parco intorno a casa, di lasciare aperte le finestre per far entrare aria pulita, quando invece prima le lasciavo aperte il minimo indispensabile per evitare lo smog!

Tutto questo ci ripaga della fatica di questo ultimo periodo, dei momenti di panico di fronte a imprevisti e difficoltà, dello stress accumulato.

Come ogni trasloco che si rispetti ci sono stati e ci sono degli imprevisti, dei contrattempi, dei problemi. Per dirne qualcuno: nel trasporto ci hanno strisciato il tavolo del salotto, ma in confronto a quello che mi aspettavo avrebbero combinato con i nostri mobili, penso che siamo stati pure fortunati! Poi abbiamo scoperto che i muri di casa sono in cemento armato o almeno è l’unica spiegazione per il fatto che MA non riesca a forarli per attaccare nulla alle pareti. Avremmo bisogno del nostro attaccapanni in camera da letto ma per il momento ci abbiamo rinunciato, dobbiamo cercare di capire come fare visto che né martello né trapano riescono a bucare i muri! E per finire, sabato dopo una giornata faticosissima passata a sistemare le ultime cose essenziali e pulire per poter dormire qui la notte, alle dieci di sera, dopo una doccia e una cena  a base di latte e cereali perchè non avevo nemmeno la forza di mettermi a leggere le istruzioni per le placche a induzione per cucinare, ecco che mentre siamo spaparanzati sul divano, la lavatrice inizia a suonare e scopriamo che c’è un problema e che si è bloccata! Per fortuna oggi, dopo tre giorni, MA è riuscito a ripararla ed evitarmi quindi di continuare a fare la bella lavanderina, che non è proprio il massimo alla fine dell’ottavo mese. Ora rimane da risolvere un altro problema che si è palesato ieri sera al momento di preparare la cena. Il forno, nuovo di zecca, della miglior marca francese e bla bla bla, non funziona! Ma proprio zero! Non scalda, non funziona la luce, non gira la ventola, insomma perchééééééééé! Spero che me lo cambino il prima possibile perchè io il forno lo uso parecchio e ieri sera rinunciare alla mia pizza settimanale senza preavviso mi ha veramente fatto incavolare!

Per fortuna mercoledi arriva la suocera, che con la sua calma ed efficacia riuscirà ad alleviare un poco lo stress di queste settimane.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...