Saldi saldi saldi!

Qui a Parigi i saldi sono iniziati il 24 giugno e termineranno il 4 agosto. Mi sembra che il periodo sia più lungo del solito, sarà la crisi che spinge i commercianti a prolungare la cosa.

saldi

Non sono una grande amante dei saldi, odio stare chiusa nei centri commerciali con una marea di gente impazzita che sgomita per accapparrarsi l’ultimo paio di scarpe numero 39 (si’, perchè a quanto pare il mio numero è proprio quello che non c’è mai nei negozi), che ti frega sotto gli occhi la maglietta che tu avevi addocchiato, ma da fessa ti sei lasciata prendere dal dubbio e ora è troppo tardi.

Oltre al fatto di non sopportare l’orda barbarica di assatanati nel periodo dei saldi, sia a me che a MA i centri commerciali fanno venire sonno: all’inizio giriamo per negozi tutti belli pimpanti e motivati, ma basta meno di mezzora per trasformaci in una specie di zombies, che trascinano i piedi e dagli gli occhi vacui. Non so come mai, forse perchè c’è solo luce artificiale e poi d’inverno è sicuramente il riscaldamento che è micidiale e ti rimbecillisce. O forse è semplicemente dovuto al fatto che nessuno di noi due è amante dello shopping, non è proprio un piacere, ma una vera necessità: quando ci accorgiamo che abbiamo bisogno di un paio di scarpe o di una giacca, allora ci facciamo coraggio e ci buttiamo nella ressa. Il nostro motto è: “rapido e indolore” e infatti tutti e due siamo sempre molto veloci nel prendere le nostre decisioni, evitando di sostare un’ora per scegliere un paio di scarpe o un vestito (per dire, anche per il vestito da sposa ho visitato un solo negozio e ho scelto da sola in mezzora, dopo aver provato quattro modelli).

Ieri pensavo di essere stata particolarmente furba: mercoledi’, tardo pomeriggio, 40°C fuori, ma chi vuoi che vada al centro commerciale? E cosi’, su questo lampo di genio dell’ultimo minuto, complice il fatto che MA era tornato prima dal lavoro e che eravamo euforici per gli esiti delle analisi, ci siamo lasciati trasportare dall’entusiasmo e abbiamo preso la macchina, direzione “La Vache Noire” (La Mucca Nera!), il centro commerciale vicino a casa, dal nome strano lo ammetto ma è il mio preferito, perchè è vicino e poi è l’unico che ha grandi vetrate sul tetto, per cui è più luminoso degli altri.

Un quarto d’ora per scegliere, comprare e pagare un paio di scarpe a testa, ottimo! Passiamo poi da HEMA, uno dei miei negozi preferiti, di origine olandese, che vende di tutto a prezzi eccezionali, dalla cartoleria ai dolci, alle cose per la casa. Anche qui efficacissimi, mi serviva un quaderno carino per tenere una sorta di diario della gravidanza.

Arriviamo tutti baldanzosi da H&M e qui casca l’asino, come sempre. Anche se il negozio sembrava poco affollato, la coda per i camerini era bella lunga, anche perchè i furboni avevano chiuso quelli per gli uomini e quindi eravamo tutti nella stessa fila! E tutta questa attesa per provare e comprare solo tre reggiseni!  Eh già, ne avevo proprio bisogno, il più grande cambiamento finora è nelle dimensioni del mio paraurti anteriore! Nonostante io viva qui da sei anni, di solito questo tipo di acquisti li rimando sempre ai rientri in Italia, perchè non mi piace il sistema di taglie che hanno qui e lo trovo complicato e prolisso. Cosi’ mi ci è voluto più di un quarto d’ora per decidere a naso che taglia prendere e una ventina di minuti per avere diritto ad un camerino! C’era gente che aveva da provare metà degli articoli del negozio! dai forza, ho solo un paio di reggitette io da provare!

Dopo la sosta da H&M ci è venuto il consueto abbiocco e ci siamo ritirati, direzione casetta.

Gli acquisti che mi mancano li rimandero’ prossimamente, quando mi sentiro’ abbastanza coraggiosa da ritornare in un centro commerciale, magari quando non ci sono 40°C fuori (ah si’ perchè al contrario degli USA dove ti mettono i condizionatori ovunque e a palla, qui anche nei centri commerciali non ci sono sempre, dipende se il negozio ha voglia di spendere soldi in bolletta dell’elettricità per la sopravvivenza dei dipendenti e dei clienti!). Tirchioni!

Annunci

Un pensiero su “Saldi saldi saldi!

  1. Oggi qui è il primo giorno di saldi, al contrario degli altri anni, dove fuori da negozio di Tezenis, da Piazza Italia e da Original Marines c’era una fila enorme, quest’anno nulla di nulla. Sarà complice il bel tempo, ma oggi qui è deserto.
    Ah, già, io lavoro in un centro commerciale e oggi siamo aperti fino alle 24, inutilmente aggiungo io.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...