Il record del secolo, scene da laboratorio e altre storie…

Mi sembra che questa giornata sia durata il doppio del solito…

Sarà che mi sono svegliata alle 4:45 (emergenza pipi’, piccoli inconvenienti della mia attuale condizione) e per il caldo non sono più riuscita ad addormentarmi, rimanendo in un fastidioso stato di dormiveglia in cui come al solito mi vengono pensieri assurdi…

Sarà che oggi a Parigi è stato battuto il record di temperatura, arrivando a 39,4°C, cosa che era successa in tutta la storia solo nel 1947, e battendo anche la terribile canicola del 2003, che qui in Francia è vista come una sorte di epidemia di peste bubbonica.

canicule

Sarà che tutta la giornata l’ho passata con l’angoscia dei risultati delle analisi di stamattina, per confermare che il tasso di beta HCG aumenti come atteso (dovrebber duplicare ogni 48 ore).

Questa è stata la cosa peggiore, che mi ha fatto dormire malissimo, perchè l’altra volta in cui ho avuto l’aborto si era capito che le cose non andavano bene proprio dalle seconde analisi che avevo fatto.

E cosi’ stamattina ero un fascio di nervi e la scena che mi si è parata davanti in laboratorio non mi ha aiutato a distendermi. Innanzitutto devo dirvi che io quel laboratorio l’ho scelto solo per la vicinanza a casa (meno di cinque minuti in bici all’andata complice una mega discesa, il ritorno è un altro paio di maniche). Visto che ci vado in media 6 volte al mese e devo svegliarmi presto, per comodità ho scelto quello, ma se fossi meno pigra avrei già tagliato la corda da tempo. Le segretarie ed i medici la mattina sono spesso in ritardo, una volta avevano pure dimenticato le chiavi e hanno aperto con un’ora di ritardo. In più hanno tutti una faccia da culo (tranne un medico molto carino che pero’ c’è poco ultimamente) e se non hanno voglia di alzarsi presto la mattina potrebbero anche cambiare lavoro, dico io! Poi quando devono faxare i risultati a SuperS, si dimenticano o sono in ritardo e bisogna chiamarli al telefono (e non sempre rispondono).Ed infine, la chicca: ogni volta che vado la segretaria (che cambia spesso) mi chiede: “Ha una mutuelle?” che qui in Francia è l’assicurazione medica complementare per coprire le spese che il sistema sanitario nazionale non prende a carico. E la mia risposta è sempre quella:”No, ho una copertura al 100% del sistema sanitario” per i miei problemi di fertilità. Non so quante volte ho portato la dichiarazione cartacea della cosa, se la sono fotocopiata, scannerizzata, annonata sul mio dossier internet…e ogni volta che cambia segretaria (in questo mese due volte per dire!) me la richiedono! Questa settimana me l’hanno richiesta due volte, lunedi (e si sono fatti una copia) e oggi (avevano riperso la copia!). Ma che è? Cosa ne fate di queste fotocopie? Le usate come carta igienica?

Poi, la segretaria è nuova, super lenta, una cosa incredibile, quindi stamattina in più la coda procedeva come sulla Salerno-Reggio Calabria!

Ed infine, dulcis in fundo, mi è capitata una dottoressa che non ho mai visto prima, io le avrei dato settant’ anni minimo e le tremavano le mani! Una ola alla riforma francese dell’età pensionabile, poi chi ne fa le spese sono le mie povere vene, già martoriate a sufficienza! Pure io tremavo alla vista del suo tremolio, poi sorpresa…non ho sentito nemmeno che mi infilava l’ago e l’ho rivalutata subito. L’ho persino ringraziata. Troppo presto! Quando mi ha tolto l’ago ho sentito uno strano rumore, TAC! Mai capitato prima,  ho gettato uno sguardo al mio braccio (quando mi fanno i prelievi giro sempre la testa dall’altra parte) e ho visto inorridita un fiotto di sangue che mi scorreva sul braccio e mi è persino arrivato alla mano! Ma che è? cosa hai combinato alla mia povera vena, vecchia rimbambita?

Ok, me ne sono tornata a casa innervosita, ho fatto colazione con MA, poi sono subito uscita per andare a camminare al parco, prima di tapparmi in casa per il resto della giornata. La passeggiata non è riuscita a rilassarmi come al solito, quando sono rientrata a casa mi sono messa a pulire per non pensare e sono stata presa da una specie di raptus, il demone di Mastro Lindo si è impossessato di me! Finchè sfinita, sono arrivata all’ora di pranzo, senza nessuna fame, e poi è iniziata l’attesa senza fine del pomeriggio , aggravata dal fatto che oggi non lavoravo. Nessuna notizia da SuperS, arrivano le 16:30 e doveva già avermi chiamato. Le ho mandato un sms, il laboratorio non le aveva inviato i risultati ovviamente! Ah ha! Imbecilli bis!

Ed ecco finalmente il secondo messaggio più bello della mia vita, finora: beta HCG a 14000! Altro che duplicare, qui abbiamo fatto il botto! Lei mi ha rassicurato dicendo che è perfetto. Io mi sono fatta come sempre un sacco di paranoie, dicendomi che forse era troppo alto, ho guardato su internet ma a quanto pare puo’ voler dire due cose: che l’embione è bello forte e quindi è sinonimo di una buonissima evoluzione della gravidanza, o… che sono due! Se cosi’ fosse… troppa grazia Sant’Antonio! Ma non ci credo… comunque io prendo tutto eh!

Non resta che aspettare la prima ecografia del 15 luglio in cui dovremmo sentire il battito, se tutto procede bene.

Devo solo cercare di rilassarmi e non farmi venire altre paranoie nel frattempo, mi sa che mi compro un dvd per un corso di yoga, anche se qualche anno fa non aveva avuto molti effetti su di me questa disciplina.

Se qualcuna di voi ha dei consigli da darmi per distendermi un attimo sono tutta orecchi!

zen

Annunci

4 pensieri su “Il record del secolo, scene da laboratorio e altre storie…

  1. Io non sono la persona giusta per dare consigli per distendersi, son sempre un fascio di nervi.
    Speriamo che tutto continui ad andare per il verso giusto e che all’ecografia tu ne esca con un sorriso da orecchio a orecchio, come si suol dire.

    Mi piace

  2. Mi che bello i gemellini hihi Per me sarebbe l’unica occasione per averne due visto che già per averne uno ci sarà da fare le capriole hehe io ci spero visto che ho due zie gemelle 😀 cmq tu stai tranquilla e non fare sforzi, sfruttiamo i mariti per una giustissima causa! 😉 intanto io faccio un super incrocio con avvitamento carpiato fino al 15! 😀

    Mi piace

    • Grazie Barbara! io non ho nessuno che abbia gemelli in famiglia quindi non credo che sia il mio caso. Pero’ non sarei contraria, due in una volta e siamo a posto come dici tu!
      Cerchero’ di non fare sforzi, per ora faccio ancora troppe cose in casa, devo calmarmi…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...